Route 05 - Vademecum Turistico Lago Como Lugano Hotel Ristoranti Shopping Trekking

Vai ai contenuti

Menu principale:

Route 05

WHERE TO GO

ITINERARIO 05
PORLEZZA, MENAGGIO e VAL CAVARGNA


Questa escursione richiede, nel caso si parta da Como e dai Comuni del Basso Lario, come Cernobbio e Moltrasio, almeno una giornata di tempo. Per raggiungere Porlezza, da Como ci sono circa 45 km, da Cernobbio 40 e da Moltrasio 37.
Da Menaggio si imbocca la Statale Regina in direzione Porlezza; la strada si inerpica in mezzo al verde attraversando le frazioni di Loveno sopra Menaggio e Croce: subito dopo giungiamo a Grandola ed Uniti, dove è consigliata una visita alla Villa Camozzi, sede municipale e sede del Museo Etnografico della Valle.
Dopo Grandola possiamo scegliere se recarci a Porlezza oppure deviare verso la Val Cavargna.
Nel primo caso, proseguendo lungo la Statale, possiamo ammirare il piccolo lago del Piano, di origine glaciale e, subito dopo, si arriva a Porlezza, località commercialmente e turisticamente piuttosto importante, con le sue caratteristiche vie piene di negozi ed il suo lungolago dove si affacciano diversi locali di intrattenimento. Continuando il nostro itinerario verso il confine italo-elvetico, giungiamo alla frazione Cima, nella quale possiamo notare la sua antica struttura medievale con alcuni resti delle mura e delle torri poste a sua difesa.
Dopo Cima, oltrepassato il Santuario di Nostra Signora della Caravina, si arriva nel grazioso Comune di Valsolda, composto da diverse frazioni sia a lago sia a monte, dove sono stati ambientati dallo scrittore Antonio Fogazzaro sia “Malombra” sia il suo capolavoro “Piccolo mondo antico”.
Da Porlezza sono inoltre suggerite le visite alle Grotte di Rescia e all’orrido di Osteno, luoghi ai quali si giunge imboccando la Provinciale che conduce alla Val d’Intelvi.
Nel caso che da Grandola (o anche rientrando da Porlezza) si optasse per una gita sui monti, incontriamo le località di Carlazzo e di Corrido: quest’ultimo è piuttosto famoso per il suo “orrido”. Da Carlazzo imbocchiamo la strada che si snoda lungo il solco del torrente Cuccio e che conduce alla Val Cavargna, zona aspra e selvaggia. Attraversiamo i centri di Cusino, San Bartolomeo, San Nazzaro ed infine si arriva a Cavargna, dove possiamo visitare il piccolo Museo della Valle.

Hotels Restaurants Shopping Events Photos Webcams Places & more...
powered by GMCS©
Torna ai contenuti | Torna al menu