Route 03 - Vademecum Turistico Lago Como Lugano Hotel Ristoranti Shopping Trekking

Vai ai contenuti

Menu principale:

Route 03

WHERE TO GO

ITINERARIO 03
"ARGEGNO", "PIGRA" e la "VALLE d'INTELVI"


Questo itinerario comprende una gita panoramica lungo la sponda occidentale del Lago di Como, un’escursione in funivia ed un tour con caratteristiche morfologiche prealpine. Per godere a fondo delle bellezze paesaggistiche del percorso, è consigliabile avere a disposizione l’intera giornata. Da Moltrasio, Cernobbio e Como ci sono due alternative per raggiungere Argegno: la prima è percorrere l’Antica Strada Regina, interamente a lago, che attraversa i nuclei rivieraschi dei Comuni da Cernobbio e Moltrasio fino a Laglio; la seconda, molto panoramica, prevede la percorrenza della Statale Regina che corre sopra gli abitati dei Paesi poc’anzi menzionati. Esiste inoltre la possibilità, nel caso ci si voglia limitare ad una visita di Argegno, di compiere una breve crociera in battello che permette di avere una ricca ed affascinante visione delle due rive del Lago. Argegno è un piccolo e grazioso centro turistico, all’imbocco della sovrastante Valle d’Intelvi, che si affaccia su un’ampia insenatura dalla quale si può vedere la punta di Bellagio. Il nucleo storico di Argegno è attraversato dal torrente Telo ed è composto da un interessante dedalo di viuzze con vari negozi, locali caratteristici, ristoranti, bar ed alberghi. Una caratteristica storica da vedere è un antico ponte in pietra, percorribile a piedi, che collega le due sponde del torrente. Oltre a ciò, si suggerisce una visita al Santuario di Sant’Anna (sulla strada che conduce a Schignano): edificio ricco di stucchi ed affreschi del Settecento e dell’Ottocento. A poche centinaia di metri dal centro di Argegno c’è una piccola ma comoda funivia che, in pochi minuti, permette di raggiungere l’abitato di Pigra, posto su un altopiano a 880 mt s.l.m.: da qui si può godere di un meraviglioso ed ampio panorama del Lago e dei monti che lo circondano. Una particolarità da vedere a Pigra è l’Oratorio di San Rocco, del Cinquecento, che è ornato da affreschi del 17° secolo. Da Argegno c’è la possibilità di proseguire l’escursione in Valle d’Intelvi: salendo, incontriamo l’abitato di Muronico, sul quale svetta un bel campanile romanico; questa località, subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, fu il soggetto preferito dei dipinti del grande statista Winston Churchill. Dopo Muronico, incontriamo Dizzasco e successivamente si arriva a Castiglione d’Intelvi, località natale del primo dei “Magistri Intelvesi”; da qui possiamo scegliere se proseguire subito verso la cima della Valle, a Lanzo, o se, prima, fare una visita a Cerano d’Intelvi: a Cerano si consiglia una visita alla Chiesa di San Tommaso con un campanile dell’XI secolo ed all’Oratorio di Veglio che conserva affreschi risalenti al Trecento (fra l’altro sono i più antichi della Valle). Da Cerano si possono poi raggiungere gli abitati di Schignano e di Erbonne: il primo si trova alle falde del Monte Crocione ed il secondo a quelle del Sasso Gordona e sono basi di interessanti escursioni per il Monte Generoso (1700 mt s.l.m.), sulla cui cima “corre” il confine italo-elvetico. Da Castiglione d’Intelvi, salendo, incontriamo San Fedele, centro della Valle, da cui si diparte la strada che conduce all’abitato di Pigra; proseguendo attraversiamo Scaria (interessante il Museo Diocesano) e quindi arriviamo a Lanzo d’Intelvi, noto centro turistico alla sommità della Valle. Da qui è consigliabile raggiungere sia il Belvedere sia la Vetta della Sighignola (fra l’altro detta “Il balcone d’Italia”): entrambe offrono una meravigliosa vista panoramica sul sottostante Lago di Lugano e sulle Alpi.

Hotels Restaurants Shopping Events Photos Webcams Places & more...
powered by GMCS©
Torna ai contenuti | Torna al menu